5 motivi per cui dovresti farlo

(ed altrettanti per cui dovresti lasciar perdere)​

Alzi la mano chi non ha mai fatto un acquisto su Amazon!

Jeff Bezos - Fondatore di Amazon
Jeff Bezos - Fondatore di Amazon

Tutti conoscono questo gigante del commercio elettronico, nato appena 25 anni fa nel più classico e stereotipato dei garage a stelle e strisce.

Uno di quei garage in cui “tutto ha inizio”, che hanno visto la nascita imprenditoriale di molti tra gli uomini più ricchi del mondo e che chissà quanti imprenditori italiani hanno sognato almeno una volta di possedere.

Il trend di crescita di Amazon è stato e continua a essere impressionante, basti guardare in che modo il fatturato e il valore del brand si sono moltiplicati negli ultimi anni 15 anni.

Conviene vendere su Amazon? 1
Conviene vendere su Amazon? 2

A quale imprenditore non piacerebbe avere anche solo un po' della potenza di un tale colosso?

E se ti dicessi che in qualche modo potreste sfruttarla?

In questo articolo ti spiegherò le basi della vendita su Amazon, perché e in quali circostanze conviene farlo… e perché è invece meglio evitare!

Andiamo per ordine.

Una delle ragioni della sua esplosione sta nel non essere semplicemente un e-commerce, ma un marketplace con un servizio di logistica a disposizione dei venditori. 

Lo so, probabilmente non sai di cosa sto parlando.

Seguimi, tra poco ti sarà tutto chiaro.

Amazon Logo

Che tu abbia già o meno un’attività commerciale e un tuo magazzino, Amazon ti permette di vendere i tuoi prodotti sulla sua piattaforma aprendo un account venditore e creando una scheda prodotto.

Fatto ciò, puoi occuparti personalmente dello stoccaggio della merce, della spedizione al cliente, oltre che dell’eventuale assistenza post vendita. 

In questo caso dovrai fare i conti con le spese per l’affitto di un magazzino, costi per l’assunzione di personale in alcuni casi e per gestire le richieste di reso.

Certamente non una passeggiata.

Stretta di mano

In alternativa puoi scegliere di utilizzare il servizio FBA

Ne mai sentito parlare? sono sicura di sì, online ne parlano praticamente tutti.

Logo Amazon FBA

FBA sta per Fullfilled By Amazon, che potremmo tradurre come interamente gestito da Amazon.

Con questo servizio, ti permette di usare i suoi magazzini, occupandosi a 360° della logistica, lo stoccaggio, il confezionamento e la spedizione dei tuoi prodotti al cliente . 

Inoltre sarà compito di Amazon gestire eventuali reclami e resi, grazie a quello che possiamo serenamente definire come il servizio post vendita migliore del mondo.

Niente male eh?

Amazon FBA

Certo, ma non sempre potrebbe rivelarsi una scelta vincente.

Ovviamente non lavorano gratis e il servizio FBA ha dei costi che, se non attentamente calcolati, potrebbero ridurre il tuo profitto sulla vendita a ZERO!

Torniamo dunque alla nostra domanda iniziale:

Conviene davvero vendere su Amazon?

Vediamo insieme i motivi per cui dovresti assolutamente farlo: 

  • Sfruttare la forza e la visibilità di uno dei brand più grandi al mondo: abbiamo già visto come Amazon sia ormai quasi sinonimo di "vendita online". Che tu venda pentole, orologi digitali, tappetini da palestra o smartphone, è molto probabile che il tuo potenziale cliente cerchi ciò di cui ha bisogno prima su Amazon che altrove. Farsi trovare al posto giusto al momento giusto potrebbe fare la differenza.
  • Minori costi di gestione: utilizzando il servizio FBA pagherai Amazon per occuparsi praticamente di ogni aspetto. Questo avrà certamente un costo, ma sarà spesso inferiore a quello che potresti dover sostenere spedendo tu stesso il prodotto al cliente finale.
  • Minor impiego di risorse umane: come per il punto 2, con FBA dovrai occuparti solo di far arrivare il tuo prodotto ai magazzini di Amazon. In questo modo non avrai bisogno di altra forza lavoro.
  • Varietà di prodotti e categorie merceologiche: Amazon vende all'interno del suo marketplace praticamente qualunque cosa. Capita spesso di accedere alla piattaforma alla ricerca di un prodotto e ritrovarsi ad acquistare tutt'altro, o banalmente prodotti affini a quello che cercavi.
  • Feedback e recensioni: una delle caratteristiche principali di Amazon è la possibilità che da agli utenti di recensire i prodotti acquistati. Come per classico passaparola, più recensioni positive possono letteralmente far esplodere la vendita di un prodotto che resterebbe altrimenti nell'anonimato.
Carrello Amazon FBA
Vista così, la vendita su Amazon sembra la Eldorado del business online.

Il modo migliore per vendere con minor sforzo e più profitto. SBAGLIATO!

Ci sono una serie di criticità che devi valutare prima di intraprendere questo business: 

  • Ti rende anonimo: ad Amazon non interessa che tu abbia la visibilità che meriti o che il tuo brand venga riconosciuto. Anzi! dentro la piattaforma è difficilissimo distinguersi, comunicare un marchio e renderlo memorabile. Ci si ritrova a dipendere sempre dal nome di Amazon per vendere, ed è chiaramente questo il suo obiettivo (puoi dargli torto?)
  • Altissima concorrenza: negli ultimi anni la vendita su Amazon è diventata di tendenza tra venditori di corsi online e marketers, entrando nella top 5 dei cosiddetti "modi per arricchirsi facilmente online". Morale: tutti hanno iniziato a farlo e la concorrenza adesso è quasi insormontabile.
  • Bassissima fidelizzazione: più del 90% dei clienti che comprano su Amazon non si accorgono di comprare da un venditore terzo, pensano semplicemente di comprare da Amazon. Non avranno mai nessun contatto con il venditore e comunicheranno solo con la piattaforma. Pensi che faranno caso a riacquistare proprio da te quando dovranno farlo di nuovo?
  • Esserci non corrisponde a vendere: uno su mille ce la fa! Come per avere visibilità su google bisogna essere tra i primi risultati di ricerca, anche per vendere su Amazon è importantissimo essere tra la prima e la seconda pagina. Le strategie per "scalare il ranking" sono molte, complicate e spesso costose.
  • Le schede prodotto: sembra un aspetto banale, ma è forse uno dei compiti più impegnative in cui ti imbatterai vendendo su Amazon. Per creare delle schede prodotto che vendono servono foto professionali che ti distinguano dai competitor, testi accattivanti e un corretto uso delle parole chiave per far sì che il tuo prodotto venga trovato più facilmente. Si tratta di lavori che spesso sarebbe meglio affidare a dei professionisti.

A questo punto vediamo di tirare le somme e rispondere finalmente al nostro quesito:

Conviene davvero vendere su Amazon?

e-commerce

La risposta è DIPENDE

Se hai già un’attività commerciale fisica, gestisci il magazzino e vuoi provare a differenziare i canali di vendita, Amazon potrebbe essere una buona scelta. Ti raccomando però decidere accuratamente se affidarti al servizio FBA o meno, dopo un’attenta analisi dei costi da sostenere e della marginalità potenziale.

Se hai un e-commerce e vuoi sfruttare  Amazon per vendere gli stessi prodotti che hai già sulla tua piattaforma, puoi servirti di alcuni software che ti permettono di sincronizzare i due magazzini e tenere sempre d’occhio lo stock di merce.
WP-Lister Pro è uno di questi. 

Questa potrebbe essere un’ottima soluzione per incrementare le vendite senza però basare interamente le sorti della tuo business online su Amazon, senza rinunciare al tuo brand e cercando di fidelizzare i clienti al tuo e-commerce.

Vuoi sapere di più e hai bisogno di una consulenza? Contattaci!

Saremo felici di valutare insieme quali siano le mosse giuste per far crescere il tuo business online o per avviarne uno nuovo.